VELOUR versus ASOLA

Chiusura asola-uncino: esiste solo questa possibilità?

Tutti conoscono la classica chiusura asola-uncino, ma non tutti sanno che al posto di un’asola è possibile utilizzare un materiale più morbido: il VELOUR. Scopriamolo.

Velour: il vellutino

Abbiamo più volte parlato delle chiusure asola-uncino, ma non tutti sanno che è possibile avere un’alternativa, un materiale diverso. Più morbido e sottile, il VELOUR, o vellutino, un prodotto dalle caratteristiche diverse. La sua utilità è in diversi impieghi e questo lo rendono più performante rispetto ad una normale asola. 

Le chiusure asola uncino

Le chiusure asola-uncino sono oggi utilizzate in moltissimi settore e la loro nascita deriva dallo studio dei semi di una pianta. La bardana si impigliava al pelo del cane grazie alla sua forma particolare. I semi di questa pianta erano, infatti, ricoperti di una serie di ganci che riuscivano ad agganciarsi al pelo del cane perché il suo pelo era composto da una serie di asole. Ecco come nascono queste chiusure, molto resistenti ma allo stesso tempo molto semplici da sbloccare.

Sistema di fissaggio

Dalla natura, quindi, un sistema di fissaggio che garantisce un gran numero di aperture e di chiusure industriali, la chiusura asola-uncino e i fissaggi riposizionabili. Anche noi di Binder, nel corso di questi anni, abbiamo aumentato la produzione di chiusure asola-uncino, per la grande richiesta industriale ricevuta. L’offerta è stata ampliata anche nelle varianti di vellutini, offrendo differenti grammature e finissaggi che li rendono:

  • lavabili
  • resistenti alle aperture e alle chiusure
  • morbini
  • cucibili
  • saldabili
  • autoadesivi

Inoltre chiusi sul retro per non far passare la colla o la schiuma. Divenendo così sempre più professionali. 

sistemi di fissaggio

Velour non viaggia da solo

Velour è stato potenziato anche per poterlo accoppiare a sempre più materiali tessili, come da richiesta dei nostri clienti. La sua forma diventa così “aggrappante” ad una controparte a uncino o fungo e “diversificabile” grazie alla sua modularità di forma. 

Tra le nuove chiusure che sfruttano il Velour come controparte ci sono:

  • per una chiusura morbida e sottile: uncino Klettostar® LS (un uncino molto più morbido e leggero di quello “standard”) con il Velour lavabile. Il sistema mantiene comunque la caratteristica di molteplici aperture/chiusure.
  • Per grandi superfici: pannelli, anche di grandi dimensioni , possono essere fissati con la chiusura Velour-Fungo Pressotex® o Pressogrip®. Si possono sostenere carichi importanti con bassissimo costo nella posa.
  • Per chiusure sottilissime: se necessita uno spessore di poco superiore al millimetro, il Velour si abbina al nostro microfungo Microplast®.

Quindi: quale soluzione scegliere?

La domanda che ci poniamo, dunque, è: qual è la soluzione migliore tra asola e velour? Entrambe! Non possiamo infatti scegliere una soluzione piuttosto che un’altra se non in riferimento alle caratteristiche e alle soluzioni che propongono. Entrambi gli articoli hanno i loro vantaggi: l’asola abbinata al classico uncino dà luogo a una chiusura “robusta” per innumerevoli aperture e chiusure. Il Velour invece viene principalmente utilizzato per la sua morbidezza, lo spessore inferiore e la possibilità di produrlo fino ad una larghezza di 1,5 m.

Scopri tutti i nostri prodotti, clicca qui: https://www.binder.it/it/home/